NOCTUA

La tradizione filosofica dall’antico al moderno

History of Philosophy from the Ancient to the Modern Age




Codice etico


La Redazione di Noctua. La tradizione filosofica dall’antico al moderno, in collaborazione con il Comitato Scientifico e sentito il parere di uno o più Revisori anonimi (in double-blind peer review) decide sulla eventuale pubblicazione dei manoscritti ricevuti, tenendo conto della loro rilevanza nel campo delle ricerche di storia del pensiero filosofico, morale, scientifico e teoretico. Nel caso che gli elaborati proposti per la pubblicazione non risultino soddisfare un livello adeguato di quanto richiesto la Redazione può procedere autonomamente al rifiuto o alla richiesta di una radicale revisione.


Autore/i:

L’Autore/i garantisce/garantiscono che l’articolo proposto per la pubblicazione sia originale, inedito e non sottoposto contemporaneamente ad altre riviste. Nel sottoporre il proprio lavoro l’Autore/i accetta/accettano:


1) le modalità di valutazione seguite dalla Rivista, e in modo particolare il processo di valutazione anonima, e le eventuali modifiche richieste dal/i Revisore/i;

2) le modalità di pubblicazione on line e open access della Rivista, ferma restando la garanzia della proprietà intellettuale dell’/degli Autore/i;

3) la responsabilità della revisione di una bozza del proprio lavoro; le eventuali correzioni proposte saranno controllate redazionalmente sulla seconda bozza;

4) la modalità di autoproduzione degli estratti a partire dai file .pdf degli articoli disponibili sul sito della Rivista.


Il plagio e la violazione del copyright, oltre che essere penalmente perseguibili, sono moralmente riprovevoli. L’/Gli Autore/i è/sono tenuto/i a indicare chiaramente, anche attraverso citazioni di brani e/o riferimenti bibliografici, le fonti cui si è/sono ispirato/i , o comunque utilizzate nel lavoro proposto per la pubblicazione. Nel caso nell’articolo siano presenti riproduzioni da materiale coperto da copyright, è necessario che siano state preventivamente assolte le procedure per ottenere il permesso di pubblicazione da parte dell’/degli Autore/i.

La riproposizione di materiale già pubblicato precedentemente è presa in considerazione esclusivamente se sono apportate modifiche tali da cambiare in modo rilevante i dati presentati, o se il lavoro è di difficile reperimento; anche in questo caso l’/gli Autore/i devono ottenere il permesso di pubblicazione da parte del detentore del copyright. Se rilevato, un comportamento non conforme a questi principi comporta l’automatica esclusione dell’articolo proposto dalla procedura di revisione, anche senza comunicazione all’/agli Autore/i.

Quando non dichiarato esplicitamente, la proposta di pubblicazione implica la consapevolezza da parte dell’/degli Autore/i che i risultati del lavoro non siano condizionati da conflitti di interessi di alcun genere. Devono essere esplicitamente indicati gli eventuali contributi ottenuti per la ricerca.

Eventuali errori sfuggiti al processo di revisione e di correzione delle bozze possono essere segnalati in un’apposita errata corrige in un fascicolo della Rivista successivo alla pubblicazione.


Redazione, Comitato scientifico, revisori:

La responsabilità della decisione di pubblicare i lavori sottoposti alla Rivista compete al Direttore e alla Redazione, sulla base di valutazioni del Comitato Scientifico e di uno o più Revisori anonimi, seguendo il procedimento della double-blind peer review.

La valutazione riguarda esclusivamente il contenuto intellettuale dei lavori, senza tenere in alcun conto il genere, l’orientamento sessuale, la religione, l’origine etnica, la cittadinanza, l’orientamento politico dell’/degli Autore/i.

La Redazione assicura l’assoluta riservatezza del processo di revisione secondo il metodo della double-blind peer review, intervenendo, quando opportuno, sui testi oggetto di revisione per eliminare quegli elementi che potrebbero rivelare la paternità dello scritto. I contatti con l’/gli Autore/i sono tenuti esclusivamente dalla Redazione. I Revisori sono comunque tenuti alla riservatezza relativa ai contenuti del lavoro proposto, comunicando direttamente alla Redazione il loro giudizio generale e tutto quanto da loro ritenuto necessario ai fini del raggiungimento di un livello adeguato della rilevanza scientifica del materiale proposto, nonché eventuali nominativi di esperti cui ulteriormente sottoporre il materiale oggetto di revisione.

I Revisori sono indipendenti dall’/dagli autore/i, ovvero non devono aver pubblicato contributi con l’/gli Autore/i, devono appartenere a istituzioni diverse dall’/dagli Autore/i e non devono avere alcun conflitto d’interessi con il contenuto del contributo o con il suo/i Autore/i.

I Revisori hanno a disposizione un periodo massimo di due mesi per svolgere il loro lavoro e possono proporre alla Redazione il nome di ulteriori esperti.

Ovviamente né i membri della Redazione né i Revisori possono utilizzare il materiale loro sottoposto, se non dopo che è stato pubblicato, il che rende possibile l’opportuna, dovuta e completa citazione del lavoro stesso.

La Redazione assicura che sono prese in considerazione critiche fondate a contributi pubblicati, garantendo anche il diritto di replica da parte dell’/degli Autore/i oggetto di critica esplicita; ovviamente il dibattito deve mantenersi sul piano strettamente scientifico.

La Redazione ha il dovere di vigilare al fine di rilevare eventuali pratiche illecite e di rispondere in modo tempestivo ad eventuali reclami.

Questo codice etico si basa sui «Principles of Transparency and Best Practice in Scholarly Publishing», stilati dal Committee on Publication Ethics (COPE), in collaborazione con: Directory of Open Access Journals (DOAJ), Open Access Scholarly Publishers Association (OASPA), e World Association of Medical Editors (WAME). Si veda: https://publicationethics.org/files/Principles_of_Transparency_and_Best_Practice_in_Scholarly_Publishingv3.pdf (consultato in data 14 aprile 2021).


Ethical code


The Director and the Editors of Noctua. History of Philosophy from the Ancient to the Modern Age, in cooperation with the Scientific Committee and after having considered the opinion of one or more anonymous Reviewers (following a double-blind peer review process) decide about the publication of the submitted articles by taking into account their relevance for the research fields of the history of philosophical, moral, scientific and theoretical thought. In the case that the articles proposed for publication do not meet an adequate level of quality, the Editorial Staff may proceed autonomously with the refusal of publication or with a request for a substantial revision.


The Author(s):

The Author(s) guarantees that the article proposed for publication is original, unpublished and not submitted to other journals at the same time. In submitting a manuscript, the Author(s) accepts:


1) the evaluation procedure followed by the Journal: in particular, the anonymous evaluation process, and any changes suggested by the Reviewer(s);

2) the online and open access publishing policy of the Journal, without prejudice to the guarantee of the intellectual property of the Author(s);

3) the responsibility for revising the draft of his/her/their article; any proposed correction will be checked by the Editorial Staff on the second draft;

4) the auto-production of the extracts of the articles by using the .pdf files of the articles available on the Journal website.


Plagiarism and copyright infringement, as well as being penally punishable, is morally reprehensible. The Author(s) is/are required to clearly indicate, also by quotations of passages and/or bibliographic references, the sources by which he/she/they has/have been inspired, or which have been used in the article proposed for publication. In the event that the proposed article contains reproductions of copyrighted material, it is necessary that the procedures for obtaining permission to publish have been previously carried out by the Author(s).

The submission of previously published articles is taken into consideration only if changes are made that substantially improve the presented evidences, or if the original articles are difficult to find. Also in this case the Author(s) must obtain the publication permission from the copyright holder. If detected, a behaviour that does not comply with these principles implies the exclusion from the review process of the submitted article, even without communication to the Author(s).

When not explicitly declared, the proposal for publication implies the awareness of the Author(s) that the results of his/her/their work are not conditioned by conflicts of interest of any kind. Any funding obtained for the research must be explicitly indicated.

Any error that has escaped the proofreading process can be reported in a special errata corrige, in any issue of the Journal posterior the publication.


Editorial Staff, Scientific Committee, Reviewers:

The decision to publish the articles submitted to the Journal is made by the Director and the Editors, and is based on the assessment of the quality of the articles by the Scientific Committee and by one or more anonymous Reviewers, following a double-blind peer review process.

The evaluation process concerns only the intellectual contents of the submitted articles, without taking into account the gender, sexual orientation, religion, ethnic origin, citizenship, or the political orientation of the Author(s).

The Editorial Staff guarantees the absolute confidentiality of the review process according to the double-blind peer review method, intervening, whenever required, on the submitted text to remove those elements that could reveal the authorship of the text to the Reviewers. Contacts with the Author(s) are kept exclusively by the Editorial Staff. The Reviewers are in any case bound to the confidentiality on the contents of the submitted articles, communicating directly to the Editorial Staff their judgments and everything they deem necessary for the purpose of improving the quality of the proposed article(s) to an adequate level of scientific relevance, as well as any name of further experts to whom the submitted article(s) can be proposed for review.

The Reviewers are independent of the Author(s), i.e. must not have published papers with the Author(s) of the article, must belong to different institutions from Author(s) and must not have any conflict of interest with the contents of the article or with its Author(s).

The Reviewers have at their disposal a period of no more than two months to carry out their evaluation and they can propose the names of additional experts to the Editorial Staff.

Obviously neither the members of the Editorial Staff nor the Reviewers can use the material submitted to them, unless it has been published, which makes it possible to provide the appropriate, due and complete quotation or citation of the material itself.

The Editorial Staff ensures that sound criticisms to published contributions are taken into consideration, also guaranteeing the right of reply by the Author(s) addressed by explicit criticism; obviously, the debate must remain strictly scientific.

The Editorial Staff has the duty to detect any illegal practice and to answer promptly to any complaint.

This Ethical Code is based on the Principles of Transparency and Best Practice in Scholarly Publishing, formulated by the Committee on Publication Ethics (COPE) in cooperation with the Directory of Open Access Journals (DOAJ), Open Access Scholarly Publishers Association (OASPA), and World Association of Medical Editors (WAME). Please see: https://publicationethics.org/files/Principles_of_Transparency_and_Best_Practice_in_Scholarly_Publishingv3.pdf (accessed on 14 April 2021).




E-theca OnLineOpenAccess Edizioni

ISSN 2284-1180